Come riconoscere un’ellittica di qualità? Guida e istruzioni

L’ellittica è un ottimo modo per svolgere un allenamento completo e intenso. Per questa ragione sta diventando uno degli attrezzi fitness più diffusi non solo nelle palestre, ma anche all’interno delle abitazioni.

Come sempre succede con l’acquisto di attrezzi che possono avere un impatto sul tuo fisico, il tuo benessere e la tua salute, è importante saper riconoscere un’ellittica di qualità.

In questo articolo ti spiegheremo nel dettaglio le caratteristiche la cui presenza è fondamentale per garantire un attrezzo davvero sicuro e qualitativamente elevato.

Cos’è l’ellittica

Iniziamo con una breve presentazione, fondamentale soprattutto se sei arrivato qui spinto dalla curiosità, ma non sai esattamente cosa aspettarti da questo attrezzo.

Partiamo dal nome: perché si chiama ellittica? Il termine ellittica, in questo caso, è da associarsi alla traiettoria che viene tracciata dai nostri piedi durante la corsa. Ma questo attrezzo non è un semplice simulatore domestico della corsa, bensì è stato progettato per richiamare anche il movimento dello sci di fondo. Quest’ultimo infatti, oltre a coinvolgere le gambe e tutta la parte bassa del corpo, aggiunge anche un impegnativo movimento delle braccia.

Con l’ellittica, insomma, potrai occuparti dell’allenamento muscolare sia della parte bassa del corpo sia della parte alta, alternando esercizi cardio a esecuzioni più mirate.

La struttura dell’ellittica

L’ellittica è dotata di una struttura un po’ particolare che può variare tra i diversi modelli, ma mantiene comunque le stesse specifiche di base.

È presente il cosiddetto volano, la parte che rende possibile il movimento descritto prima, a cui sono collegati i pedali sui quali appoggiare i piedi. Per l’allenamento delle braccia sono disponibili due manubri lunghi e mobili che, grazie al funzionamento tramite un’unica trasmissione, si muovono in contemporanea e alternati con i pedali. In alcuni modelli questi manubri sono dotati di appositi cardiofrequenzimetri in modo da tenere sempre sotto controllo la propria frequenza cardiaca.

Non vuoi allenare le braccia a causa di problemi muscolari o vuoi concentrarti su glutei e cosce? Nessun problema. Potrai poggiare le braccia su un ulteriore manubrio, questa volta più piccolo e fisso, collocato solitamente in posizione centrale.

Il centro di regolazione ormai non è più meccanico, bensì è elettronico. Tutti i dati relativi all’allenamento, cioè il tempo trascorso, la durata dell’esercizio, la velocità, la resistenza, l’inclinazione, le calorie e la frequenza cardiaca se disponibile, sono sempre monitorabili attraverso un comodo e intuitivo display.

Quali sono i benefici di questo attrezzo

Un allenamento costante con l’ellittica è in grado di garantirti diversi benefici sia dal punto di vista fisico sia dal punto di vista psicologico.

È infatti risaputo che l’esercizio fisico è fondamentale per aumentare il proprio benessere psicofisico, anche grazie alla diminuzione del cortisolo e all’aumento della serotonina; in questo l’ellittica non è di certo differente.

In aggiunta, riuscirai a tonificare i tuoi muscoli e a rassodarli. Sebbene l’intensità degli allenamenti con l’ellittica debba essere aumentata in modo graduale, specialmente se si è principianti, una volta raggiunta una considerevole abilità e resistenza questo attrezzo ti aiuterà a raggiungere i tuoi eventuali obiettivi dimagranti.

Ma non è finita qui. L’esercizio con l’ellittica ti porta a stimolare non solo l’apparato cardiocircolatorio, ma anche quello respiratorio; contribuisce inoltre a un miglioramento del metabolismo aerobico, dell’ossigenazione del cuore e di altri tessuti, dell’equilibrio e naturalmente della resistenza.

Il grande vantaggio che tuttavia caratterizza l’ellittica è il modo in cui l’esercizio fisico non vada a gravare sulle articolazioni e riesca a preservare le caviglie, le ginocchia e la schiena dallo stress da rimbalzo. Per queste ragioni l’ellittica è preferita al tapis roulant: non offre semplicemente un allenamento più completo, ma questo è anche notevolmente più sicuro per i soggetti che soffrono di tendiniti e problemi ai legamenti. L’ellittica è anche consigliata a chiunque soffra di osteoporosi, sempre grazie alla sua delicatezza di movimento.

Quali sono le caratteristiche di un’ellittica di qualità?

Ma veniamo al punto centrale del nostro articolo.

Possiamo riassumere le caratteristiche che marcano l’alta qualità della tua ellittica in alcuni gruppi: le dimensioni della struttura, il volano, la tecnologia applicata e la presenza di alcune funzionalità in grado di rendere l’allenamento più comodo e pratico da gestire.

Le dimensioni

L’ellittica fa parte della categoria attrezzi fitness ingombranti, anzi: più ingombrante è, in questo caso, meglio è.

L’ellittica non dovrebbe affatto essere compatta in quanto questo comprometterebbe la qualità stessa del tuo esercizio. Le dimensioni della struttura sono legate a doppio filo a quelle della falcata; è fondamentale, infatti, che l’ellittica stimoli un movimento che sia il più fluido e ampio possibile, senza strappi o movimenti repentini.

Per questa ragione, al momento della scelta osserva la lunghezza della falcata. Se questa è inferiore al metro allora non prendere nemmeno in considerazione quel modello perché non riuscirà a garantirti la corretta fluidità del movimento.

Quindi, le ellittiche migliori saranno di dimensioni superiori al metro, ma qual è la lunghezza giusta per te? Dipende da quanto sei alto. Se la tua altezza è inferiore a 1.80m opta per un’ellittica di un 1.30m circa, mentre se sei più alto di 1.80m scegli i modelli dalla lunghezza superiore al metro e mezzo.

Il volano

Il volano è una componente fondamentale della struttura dell’ellittica, perché si tratta del disco solitamente in metallo che viene trascinato nella rotazione con il movimento delle pedane per i piedi.

Un volano di qualità deve pesare intorno ai 15kg in modo da essere quanto più silenzioso possibile senza però diminuire in quanto a regolarità e ritmo dati al movimento. Un’ellittica di qualità può garantirti un movimento davvero fluido solo se, alle ampie dimensioni della falcata, sia abbinato un volano dal peso compreso tra i 15kg e i 20kg.

In aggiunta, l’ellittica può avere un volano front drive oppure rear drive.

Nel primo caso, la presenza anteriore del volano ti permetterà di svolgere un allenamento più intenso e comodo, per esempio senza il pericolo di colpire i manubri mobili con il ginocchio. Opta per un modello di questo tipo se vuoi aumentare notevolmente la tua resistenza, se cerchi un movimento più simile alla corsa senza lo stesso stress articolatorio oppure se sei molto alto e/o pesante.

Nel secondo caso, invece, la presenza di un volano nella parte posteriore dell’ellittica ti consentirà di effettuare delle falcate più profonde, sollecitando maggiormente i quadricipiti; da non sottovalutare anche che le ellittiche con volano rear drive siano un po’ meno ingombranti e più economiche rispetto a quelle front drive.

La tecnologia

La tecnologia applicata all’ellittica rappresenta senza dubbio l’aggiunta di alcune comodità molto utili.

Innanzitutto, è importante nella creazione dei sistemi di frenaggio. Rispetto ai sistemi meccanici o magnetici, ti consigliamo di puntare su ellittiche dotate di sistema di frenaggio elettromagnetico a induzione, formato cioè da freni non solo elettromagnetici, ma anche motorizzati.

Inoltre, è consigliabile l’acquisto di un’ellittica dotata di cardiofrequenzimetri o hand pulse, così da tenere sempre sotto controllo il ritmo cardiaco.

Le console più avanzate sono inoltre in grado di memorizzare gli allenamenti già effettuati e sono dotate di programmi preimpostati che puoi variare a tuo piacimento.

Altre funzionalità consigliate

Oltre a quanto visto finora, ci sono ancora tre funzionalità delle quali è bene assicurarti la presenza.

L’inclinazione deve essere regolabile, in modo da poter partire dal livello più semplice per poi aumentare gradualmente; la resistenza deve poter essere modificata direttamente dal display; in ultimo, i pedali devono poter essere regolati a diverse altezze così da risultare comodi per chiunque voglia salire sull’ellittica.

Non ci resta che augurarti una buona e consapevole scelta!

Back to top
Apri Menu
ellitticamigliore.it