Come montare un’ellittica? Suggerimenti e video

Montare un’ellittica nel modo corretto è condizione essenziale per un suo utilizzo che sia duraturo nel tempo e senza problemi come il disallineamento di alcune componenti.

Se non sai da che parte girarti, in questo articolo cercheremo di darti delle linee guida generali. Buona lettura!

Quali sono le parti fondamentali dell’ellittica

Il primo passo per riuscire a montare correttamente un attrezzo fitness grande e ingombrante come l’ellittica è sapere come deve risultare il progetto finito.

Quindi, quali sono le componenti principali dell’ellittica? Innanzitutto, i pedali e i manubri mobili, i quali rappresentano il focus del movimento durante gli esercizi con questo attrezzo. Oltre ai manubri mobili sono però presenti due manubri più piccoli e fissi, utili per essere usati come appoggio per le braccia nel caso in cui dovessi decidere di allenare solo la parte inferiore del tuo corpo. Sui manubri possono essere presenti degli hand pulse o dei cardiofrequenzimetri utili a tenere sotto controllo la frequenza cardiaca.

A rendere possibile il movimento dell’ellittica, una sorta di combinazione tra la corsa e lo sci di fondo, è un disco metallico dal peso compreso tra i 15kg e i 20kg: il volano. Collegato al volano è il sistema di frenaggio, il quale è essenziale per poter regolare la resistenza e, di conseguenza, l’intensità dell’allenamento.

Non dimenticare poi l’aspetto tecnologico. Tutti i modelli di ellittica sono dotati di una consolle che, attraverso un display, mette sempre a tua disposizione i dati relativi all’allenamento. Vedrai per esempio la tua velocità, la resistenza impostata, il programma selezionato e le calorie bruciate.

A unire tutte queste componenti ci sono naturalmente un telaio, degli stabilizzatori, il montante, delle prolunghe a filo bardato, delle molle, delle ruote e un grande numero di viti, dadi e bulloni.

Azioni preliminari

Come abbiamo anticipato, l’ellittica è un attrezzo dalle dimensioni piuttosto ingombranti. Prima di procedere al suo montaggio assicurati dunque di avere abbastanza spazio a tua disposizione ed elimina il materiale usato per l’imballaggio. Non buttare le istruzioni, naturalmente.

Organizza tutte le componenti da montare e soprattutto le viti e i bulloni in modo ordinato, così da avere sempre contezza della situazione nel suo complesso.

Assicurati di avere a tua disposizione degli attrezzi che potrebbero tornare decisamente utili, come un cacciavite a stella, una chiave regolabile, un martello con parte superiore in gomma. Munisciti inoltre di un lubrificante spray specifico per attrezzi fitness.

Come montare la propria ellittica

Il montaggio dell’ellittica dipende ovviamente dal modello che avrai scelto. Ti daremo qui delle indicazioni generali per aiutarti con le ellittiche più ostiche.

Parti dagli stabilizzatori, assicurandoti che le ruote di quello anteriore non tocchino il pavimento. Fissali al telaio usando le viti e i bulloni che ti vengono indicati. Durante questa operazione fatti aiutare da un’altra persona che possa sollevare il telaio per consentirti una sistemazione più accurata e sicura degli stabilizzatori.

Passa poi al montante, ovvero la parte anteriore che reggerà sia la console sia i manubri. Dovresti avere a tua disposizione una prolunga da collegare al filo bardato, facendolo passare attraverso il montante prima di infilare quest’ultimo nel telaio. È importante prestare la massima attenzione durante questo passaggio per non pizzicare i fili.

Una volta che il montante sarà fissato al telaio con le dovute viti e bulloni, fai passare la prolunga con il filo bardato anche all’interno di un ulteriore componente, chiamata estensione del montante. Unisci quest’ultima al resto del montante, sempre senza pizzicare i cavi.

Se la tua consolle dovesse funzionare tramite batterie, inseriscile prima di passare al suo montaggio. Per sistemare la consolle dovrai collegare il suo filo bardato con quello della prolunga, inserendo quello in eccesso all’interno dell’estensione del montante. Il tutto sempre cercando di non toccare i fili.

Passa poi al montaggio dei pedali, partendo dalle ruote oppure dalle molle, per poi occuparti anche dei manubri seguendo le indicazioni relative al modello acquistato. Alla fine, assicurati che sia i pedali sia i manubri siano allineati tra loro. Un disallineamento è sintomo che qualcosa a livello di montaggio sia andato storto e vada rivisto.

Man mano che procedi con tutte le diverse fasi dell’assemblaggio dell’ellittica, assicurati di lubrificare al meglio le eventuali guaine, cuscinetti e ingranaggi vari. Avvita i bulloni e le viti senza saltarne neanche una e, se non sono dati in dotazione dei dadi autobloccanti, procurateli: questi si riveleranno fondamentali soprattutto dopo qualche tempo, quando il costante uso dell’ellittica potrebbe causare l’allentamento dei bulloni et simili.

I benefici dell’ellittica

Una volta che avrai montato perfettamente la tua ellittica, sei pronto per utilizzarla al meglio. Come? Sia svolgendo degli esercizi muscolari mirati sia con allenamenti ad alta sollecitazione cardiovascolare.

Tra i benefici che può darti questo strumento, dunque, c’è sicuramente una tonificazione e un rassodamento di tutti i gruppi muscolari del tuo corpo: gambe, cosce, glutei, addome, schiena, braccia e spalle.

Ma in aggiunta, a beneficiare dell’allenamento con questo attrezzo fitness indoor sarà anche il tuo apparato respiratorio. Inoltre, migliorerai non solo la tua resistenza, ma anche il tuo metabolismo aerobico. E non dimenticare che delle cosce ben allenate contribuiscono all’ossidazione dei grassi, innescando un processo di dimagrimento, naturalmente accompagnato da uno stile di vita attivo e da un’alimentazione sana e bilanciata.

Senza ombra di dubbio l’ellittica è una scelta ottimale per il tuo benessere sia fisico sia psichico. L’allenamento fisico costante, infatti, riduce i livelli di cortisolo, ovvero il cosiddetto ormone dello stress; in contemporanea, però, aumenteranno i livelli della serotonina, l’ormone che contribuisce al nostro buonumore.

Come effettuare un corretto allenamento sull’ellittica

In sintesi, per allenarsi correttamente sull’ellittica e poter beneficiare dei vantaggi sopra descritti, è fondamentale mantenere una postura eretta. Schiena e collo devono rimanere sempre dritti e l’impugnatura delle mani sui manubri non dev’essere troppo bassa. In questo modo eviterai che il tuo corpo si sbilanci in avanti.

Ricorda che gli attrezzi come l’ellittica devono essere usati con grande attenzione così da ridurre il rischio di infortuni che, oltre a essere fastidiosi e/o dolorosi, possono rappresentare una battuta d’arresto nel tuo programma di allenamento.

Il movimento sull’ellittica deve avere le seguenti caratteristiche:

  • essere fluido
  • non presentare strappi o accelerazioni improvvise
  • rimanere costante e armonico nonostante i cambi di intensità

Non ti resta che montare la tua ellittica e iniziare subito ad allenarti!

Back to top
Apri Menu
ellitticamigliore.it