Quali sono le caratteristiche di un’ellittica di qualità? Approfondimento e info

L’acquisto di un’ellittica, trattandosi di un attrezzo fitness dal costo decisamente impegnativo, deve essere ponderato e soprattutto si deve essere in grado di riconoscere uno strumento di alta qualità.

Può infatti capitare di trovare delle ellittiche a prezzi esageratamente bassi. Attenzione! In questo caso non ti si sta presentando davanti un’occasione irrinunciabile e irripetibile, bensì una truffa.

Nelle prossime righe ti descriveremo con esattezza quali sono i requisiti che devono necessariamente essere posseduti da un’ellittica davvero di qualità.

La struttura dell’ellittica

Prima di vedere quali siano le caratteristiche di un’ellittica di qualità, è importante conoscerne innanzitutto la struttura di base.

Il movimento creato da questo attrezzo ricorda sia quello della corsa, grazie alla traiettoria ellittica tracciata dai due pedali che sorreggono i piedi, sia quello dello sci di fondo, grazie alla presenza di due lunghi manubri mobili che servono per allenare le braccia. Il movimento di pedali e manubri è contemporaneo e alternato, gestito da un’unica cinghia di trasmissione.

In aggiunta ai due manubri mobili ce ne sono solitamente altri due che sono piccoli, centrali e fissi; questi sono molto utili come appoggio per le mani quando ci si vuole concentrare solo sull’allenamento dei gruppi muscolari della parte bassa del corpo.

In ogni modello di ellittica è posizionato un volano, cioè un disco metallico che, ruotando su sé stesso garantisce il movimento. Collegato al volano c’è il sistema di frenaggio, ovvero la resistenza; questa può essere calibrata in base all’intensità dell’allenamento.

È naturalmente presente un centro di controllo che permette l’impostazione di tutti i parametri utili a effettuare il workout che desideri. Tutti i dati vengono poi mostrati su un display.

Cosa rende un’ellittica di alta qualità

Al momento dell’acquisto di un’ellittica dovrai prestare attenzione ad alcune caratteristiche specifiche.

Possiamo già elencarle: la sistemazione del volano, la lunghezza della falcata, le specifiche del sistema di frenaggio, la tecnologia usata e la presenza o meno di alcune caratteristiche che possono rendere l’allenamento ancora più comodo e funzionale.

Il volano

La presenza del volano è naturalmente indispensabile in qualunque modello di ellittica, ma può trovarsi posizionato anteriormente oppure posteriormente.

Un volano in posizione frontale caratterizza un’ellittica conosciuta con il nome di front drive. Questo è generalmente il modello più indicato per le persone molto alte, perché lascia maggiore spazio tra i pedali e i manubri mobili.

L’ellittica rear drive è invece quella con il volano in posizione posteriore, caratterizzata da una dimensione un po’ più compatta e da una falcata più profonda. Dovendo utilizzare per la sua costruzione una meccanica più semplice rispetto ai modelli front drive, l’ellittica rear drive tende inoltre a essere più economica.

In questo caso, le differenze tra i due modelli non sono di tipo qualitativo. Dovrai fare una semplice scelta in base alla tua altezza, al tuo budget e alla disponibilità di spazio in casa.

Tuttavia, il volano deve avere un peso compreso tra i 15kg e i 20kg. Solo un peso del genere, infatti, può garantirti un movimento fluido e costante che non sia però fastidiosamente rumoroso. Se sei un atleta già formato, cerca un’ellittica con un volano che non pesi meno di 20kg.

La falcata

Con il termine falcata intendiamo la lunghezza della pedalata a tua disposizione. Puoi trovare in commercio ellittiche dalle diverse falcate.

Per esempio, ci sono alcune ellittiche che hanno una falcata inferiore al metro. In questo caso, continua a cercare. Una falcata così ridotta, infatti, non ti permetterà di svolgere il giusto allenamento e di sollecitare correttamente i muscoli. Potresti sì risparmiare qualche centinaio di euro, ma non otterresti alcun risultato davvero tangibile.

Anche in questo caso, la scelta dipende dall’altezza: se sei più basso di 1.80m scegli un’ellittica dalla falcata compresa tra 1.30m e 1.50m; al contrario, se sei più alto opta per un modello con falcata superiore a 1.50m.

Il sistema di frenaggio

Iniziamo a entrare nel vivo delle caratteristiche che fanno davvero la differenza per quanto riguarda la qualità di un’ellittica.

Il sistema di frenaggio è fondamentale per frenare il volano e applicare dunque una corretta resistenza, fondamentale per i tuoi esercizi e che deve aumentare gradualmente.

Un’ellittica scadente sarà dotata di un sistema di frenaggio meccanico, che lega la resistenza al volano tramite una cinghia. In questo caso, la resistenza sarà approssimativa, rumorosa e la cinghia potrebbe rompersi con una certa frequenza.

Un’ellittica di buona qualità avrà invece un sistema di frenaggio magnetico, formato da un certo numero di magneti attorno al volano. In questo caso, aggiungendo o togliendo i magneti si aumenta o abbassa la resistenza.

Ma un’ellittica di alta qualità è dotata di un sistema di frenaggio elettromagnetico a induzione. Significa che, durante la pedalata, metterai in azione un motore in grado di creare un campo elettromagnetico attorno al volano, frenandolo o lasciandolo scorrere in base alle tue esigenze.

La tecnologia

La tecnologia è molto importante nel momento in cui si intende acquistare un ottimo modello di ellittica.

Sui modelli migliori è presente un cardiofrequenzimetro o un hand pulse sui manubri mobili, capace di tenere sempre sotto controllo la tua frequenza cardiaca. Questo parametro ti verrà mostrato sul display assieme alla velocità raggiunta, al cronometro, alla durata totale, alle calorie bruciate, alla distanza percorsa, all’inclinazione e alla resistenza.

Nelle ellittiche più avanzate tecnologicamente avrai la possibilità di scegliere tra diversi programmi già preimpostati e che prevedono una fase di riscaldamento iniziale e defaticamento finale. La console sarà inoltre in grado di memorizzare gli allenamenti già completati.

Assicurati che la resistenza, parametro fondamentale da poter gestire durante l’allenamento, si possa modificare comodamente e direttamente dal display.

Cosa può rendere l’allenamento ancora più comodo

Oltre a tutto questo, un’ellittica di alta qualità dovrebbe essere costruita seguendo un design esteticamente gradevole, ma che metta al primo posto praticità e funzionalità.

Sebbene possa sembrare un dettaglio minuscolo, verifica che viti e bulloni siano provvisti di piccoli dadi di bloccaggio. In questo modo eviterai che con l’uso intensivo alcuni di questi componenti possano svitarsi, mettendo a repentaglio la stabilità dell’attrezzo e la tua sicurezza.

Per rendere l’ellittica un attrezzo fitness ideale per tutte le altezze, i pedali dovrebbero essere inclinabili e soprattutto regolabili, in modo che non ci siano dei problemi in salita.

Spunta ognuno di questi elementi dalla tua lista e acquisterai un’ellittica qualitativamente impeccabile!

Back to top
Apri Menu
ellitticamigliore.it